BIKEBEE in action: guerrilla marketing a Milano contro i furti di bici

Milano stamane si è risvegliata diversa. La sua uniforme patina di smog in alcuni punti è stata completamente cancellata, lasciando intravedere un simbolo misterioso.

BIKEBEE compare qua e là, in decine di luoghi diversi, cattura lo sguardo dei passanti, diventa l’indizio visivo di un grande gioco collettivo, una caccia al tesoro. Qual è la posta in gioco? Siamo noi.

O meglio: la nostra libertà di girare in bicicletta senza temere ogni giorno che ce la rubino. La sicurezza di poter disporre della nostra due ruote con la massima serenità. Il che significa vivere in città più pulite, consumare meno e consumare meglio. In breve, il futuro come lo vorremmo.

È con un divertente e creativo atto di guerrilla marketing nella capitale economica italiana che si annuncia BIKEBEE, la nuova piattaforma che, attraverso vari strumenti, lotta contro i furti di biciclette. Un problema diffuso, un incubo che incide nelle nostre scelte e nella nostra quotidianità: ogni trenta secondi, in Italia, viene rubata una bicicletta.

I reverse graffiti sono quanto di più ecologico si possa immaginare: sono stati realizzati appoggiando uno stencil a terra e passando un getto d’acqua calda ad alta pressione che ha ripulito la superficie lasciata scoperta. Per contrasto sono apparse le silhouette che comunque scompariranno tra un paio di settimane, con la pioggia e il passaggio dei pedoni. Un’azione anche simbolica, che invita a chiedersi come sarebbe Milano senza lo smog creato dalle auto. Semplice: a misura d’uomo e di bicicletta.

L’iniziativa è stata preventivamente autorizzata dal Comune di Milano.

BIKEBEE Guerrilla Marketing

È la mission di BIKEBEE, che proteggendo le bici dai furti punta a rendere le città più pulite e respirabili, e per questo sta lavorando insieme alle amministrazioni cittadine e alle forze dell’ordine. La startup ha messo a punto un sistema innovativo, il più tecnologicamente avanzato, che combina un registro digitale gratuito, una app accessibile da mobile e da pc e una gamma di prodotti frutto della ricerca sulle tecnologie IoT e M2M. Un sistema di protezione completamente personalizzabile che permette di dare vita a una community di ciclisti partecipi, solidali e attenti.

Il progetto sarà presentato ufficialmente il 16 giugno al Festival della Lentezza di Colorno, nel parmense. I prodotti saranno presenti, in anteprima il 15 giugno,  al BMW HERO Südtirol Dolomites, la gara di lunga distanza in mountain bike che  si svolge lungo le strade delle 4 valli ladine ogni anno.